musiche

Print

Ascolta il brano Aerea
tratto da Esperando Sono di Guido Sodo, 2012
distribuzione Materiali Sonori

Appunti sulle musiche
di Guido Sodo

Quando Anna Amadori mi ha coinvolto nel progetto dell’ Inatteso di Melquiot aveva un’idea ben precisa per il ruolo che per lei doveva svolgere la musica in questo lavoro, e me lo ha comunicato molto bene: doveva essere una seconda voce di Liane, non aggiungere qualcosa al personaggio ma aiutare a ricostruire il personaggio nella sua integrità. Quasi un altro personaggio complementare a Liane, che ne esprimesse le memorie attingendo anch’essa dai flaconi, dalle bottiglie/flaconi dei vari colori in cui è diviso il lavoro.

La scelta, l’adattamento e la composizione della parte musicale è stata portata avanti in un confronto continuo sulla scena durante le prove di allestimento del lavoro con Anna.

I flaconi – musicalmente parlando – sono diventati mondi sonori da cui attingere le memorie, gli stati d’animo che Liane parallelamente evocava nella scena, e ho pensato di farlo attraverso vari colori e stili musicali: la world music, la musica classica contemporanea, le sonorità elettroniche fino alla musica antica.

Il Nero in questa versione – nell’originale Melquiot ha scritto un testo in francese – è rappresentato da una canzone siciliana popolare di Rosa Balistreri, L’amuri ca v’haiu, sussurrata da Anna mentre il pubblico entra.

Nel Blu di prussia un brano di mia composizione – Aerea, registrato nel CD Esperando sono, 2012, distribuzione Materiali sonori – qui suonato per chitarra e live electronics interagisce col testo recitato, passando senza soluzione di continuità a una canzone sefardita (Morenika), e alla improvvisazione tutta elettronica del Rosso saturno, in cui il rumore bianco a poco a poco conquista tutto lo spazio sonoro.

Per quanto riguarda il live electronics, l’effetto di riduzione del suono in frammenti sempre più piccoli e mescolati in maniera casuale (shuffle) fino ad arrivare al rumore bianco, mi è parso particolarmente adatto per incarnare musicalmente l’agitarsi e l’emergere dei ricordi nel personaggio di Liane. Così come la deformazione di alcuni campioni mandati dal computer attraverso l’uso dinamico di filtri mi sono sembrati intonati alle immagini che piano piano si materializzano dai flaconi colorati aperti di volta in volta.

Nel Verde bottiglia e nel Rosso sangue ho utilizzato due brani contemporaneo per chitarra di Roland Dyens, autore francese di origine algerina: il Rituel della Saudade n° 3 , ispirato ai riti dei nativi della foresta amazzonica – lavorato in questo caso in maniera molto molto libera, e il Tango en sky, una sottolineatura ironica del rapporto amoroso di Liane col Macellaio, nella scena rappresentato da un pollo di gomma tutto rosso con cui Liane interagisce.

Nel Giallo sabbia è evocata l’Africa in maniera molto diretta con I bie una canzone dal CD Tieru di Gabin Dabire, musicista e cantante del Burkina con cui collaboro e che fa da motore attraverso un ciclo ripetitivo molto evocativo che coinvolge Liane nel suo racconto africano.

In Terra di siena Quanno turnammo a nascere, una canzone di Carlo D’Angiò – di cui ho usato il testo in due punti – è lo spunto per una improvvisazione che accompagna le riflessioni dolorose e potenti di Liane.

Nel Bianco, l’ultimo movimento di quella che con Anna abbiamo interpretato come molto vicina ad essere una vera e propria partitura musicale, abbiamo scelto di creare una sintesi, mandata dal computer, dei vari momenti musicali di tutto lo spettacolo, mixati fra loro e che sfociano nel finale, ancora una volta nel rumore bianco.

Quando questo si dissipa, emerge suonata dal vivo la Courante dalla Suite in Mi minore BVW 996 di J.S. Bach che accompagna il finale in cui Liane – tornata in sé senza riconoscersi, o riconoscendo un’altra, riprende a vivere.

Visita il sito internet di Guido Sodo

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...